le frappe di carnevale
Ricette di carnevale,  Ricette dolci

Le frappe di carnevale | Ricetta Antica

Le frappe di carnevale non possono mancare in questo periodo. Ovunque si vedono vassoi colmi di queste delizie. Cotte al forno o fritte sono sempre buonissime. Io oggi ho voluto provare una ricetta antica, cioè tratta da un libro a me caro perché apparteneva prima a mia nonna e poi a mia mamma. Se avete del tempo per farle in casa, provate questa ricetta. Sono buonissime e sicuramente gli accorgimenti che si possono avere in casa sono sempre i migliori, soprattutto quando si parla di fritti. La frittura sempre meglio evitarla ma ogni tanto si può fare, naturalmente in casa è meglio. leggi anche la ricetta delle castagnole.

Le frappe di carnevale | Ricetta Antica

Ingredienti:

  • 500 g di farina 00,
  • 30 g di strutto (io ho utilizzato il burro),
  • 2 tuorli,
  • 1 uovo intero,
  • un cucchiaio di zucchero,
  • un pizzico di sale,
  • vino bianco qb.

Per friggere: Abbondante olio di arachidi

Per rifinire : Zucchero a velo per spolverare

Procedimento:

  1. Mettere nella ciotola della planetaria tutti gli ingredienti, tranne il vino.
  2. Iniziare ad impastare e a filo inserire il vino bianco fino a quando l’impasto non risulterà bello liscio e omogeneo (deve risultare come l’impasto della pasta fatta in casa).
  3. Una volta pronta, formare un panetto , chiudere in pellicola e lasciare riposare in frigo per almeno 5 ore.
  4. Dopo le ore di riposo, estrarre dal frigo e iniziare a fare le frappe.
  5. Stendere la pasta con l’aiuto di una sfogliatrice o la “nonna papera”, cercando di ottenere una sfoglia sottilissima.
  6. Il segreto per ottenere delle frappe friabili, leggere e piene di bolle è dovuto a quanto è sottile la sfoglia.
  7. Quindi procedere a formare le frappe come più si desidera. le frappe di carnevale
  8. Friggere in abbondante olio a 165° (da mantenere sempre a questa temperatura, quindi friggere un po’ per volta).
  9. Posizionare su un vassoio coprendo gli strati con della carta assorbente per eliminare l’olio in più.
  10. Una volta fritte, posizionarle in un vassoio da portata, spolverare con dello zucchero a velo.

Le frappe di carnevale | Ricetta Antica

le frappe di carnevale

Consiglio per la frittura:

Quando si friggono le frappe si consiglia di iniziare a cuocerle quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura. Per essere perfetto non deve superare  “il punto di Fumo” cioè la temperatura oltre la quale l’olio inizia a bruciare. Nel caso si frigga nell’olio di semi di arachide al max 190° , nel caso di olio extravergine di oliva anche fino a 210°. Per gli altri oli le temperature dovranno essere molto inferiori quindi non si consiglia di utilizzarli per le fritture. La temperatura ideale sarebbe 165° cercando di friggere sempre in abbondante olio e friggendo le frappe un poco alla volta per non rischiare di abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Se ti piacciono le mie ricette iscriviti alla newsletter. In questo modo riceverai via email, una volta a settimana, il riassunto delle ricette pubblicate. Trovi il form di iscrizione sulla home del blog.

Se vuoi sapere chi sono e seguirmi sui social clicca qui per maggiori info.

A presto alla prossima ricetta!

Condividi su

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trattamento dei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.