gelato fatto in casa con la gelatiera
Consigli di cucina,  Recensioni,  Ricette estive

Gelato fatto in casa con la gelatiera

Condividi

Gelato fatto in casa con la gelatiera

Iniziano le giornate estive e calde e inizia la voglia di fare una bella merenda fresca con il gelato. In commercio si trovano gelati di ogni genere e gusto ma spesso non sappiamo quale compare. Leggiamo la composizione dei gelati che si trovano al supermercato e spesso evitiamo di comprarli    perché contengono tanti ingredienti che non capiamo o ci rendiamo conto che per la loro realizzazione e conservazione hanno al loro interno tanti conservanti. Però si può comprare anche quello artigianale. Ma qual’è il gelato che fa per noi? Anche quello artigianale bisogna saperlo scegliere perché non tutti sono dei buoni gelati. Ultima alternativa? Provare a farselo in casa con o senza gelatiera.

 

Gelato fatto in casa con la gelatiera

Si possono ottenere anche in casa semplicemente e con pochi ingredienti. Non sarà un vero gelato, ma si può fare anche senza le uova per evitare di pastorizzare. Si le uova devono essere pastorizzate per fare il gelato perché è sempre meglio non assumerle a crudo. Esistono molte ricette del gelato casalingo senza gelatiera ma se vuoi utilizzarla o comprarne una ma non sai quale, allora ti consiglio una gelatiera piccola ad accumulo. Sono più economiche e inoltre il cestello è comodo e può essere conservato in freezer senza problemi. Quando ho deciso di comprare una, devo dire la verità, mi sono trovata un po’ spaesata perché esistono veramente tantissime versione e marche in commercio, tanti prezzi e tante caratteristiche che non sapevo da dove iniziare.

Gelato fatto in casa con la gelatiera

Alla fine ho deciso di acquistare quella della Delonghi. Una macchina per il gelato semplice e pratica e con un buon rapporto qualità prezzo. Ho deciso per questo motivo di scrivere un articolo dove spiegare anche a te le sue caratteristiche.

Ma vediamo nel dettaglio la gelatiera casalinga Delonghi ad accumulo che ho acquistato io.

Una macchina per il gelato

Vantaggi:

  • Economica
  • Facile da utilizzare
  • Pratica nella composizione dei pezzi
  • Cestello capiente e compatto
  • Cestello si può conservare nel freezer per le sue dimensioni
  • gelato pronto in circa 40 minuti
  • Facile da pulire.
  • dalle dimensioni contenute e facile da conservare.

Svantaggi:

  • Il cestello deve stare in freezer almeno 24 ore prima del suo utilizzo
  • Il cestello deve essere conservato in freezer per poter preparare anche all’ultimo momento un buon gelato.
  • La miscela per la preparazione del gelato dovrà essere anch’essa fredda.

Quindi come avrai capito non ci sono tantissimi svantaggi per l’acquisto di questa macchina del gelato. Se vuoi preparare un buon gelato fatto in casa per te e la tua famiglia puoi tranquillamente acquistarla. Piccola, comoda, facile da utilizzare e soprattutto non ingombrante.

Se vuoi una ricetta del gelato fatto in casa con questa gelatiera clicca qui per il gelato alla nocciola.

Qualche consiglio per utilizzare al meglio la macchina del gelato ad accumulo.

  • Gli ingredienti devono essere sempre freddi.
  • Il cestello deve essere messo in freezer almeno 24 ore prima, quindi consiglio in questo periodo di caldo di ricavare un piccolo spazio nel freezer per poter conservare sempre li dentro il cestello ed essere pronto per il suo utilizzo.
  • Per il gelato ci vorranno circa 40 minuti di lavoro della macchina. Avrà una consistenza cremosa ma non solida come il gelato artigianale. Per avere una consistenza più soda bisognerà metterlo nel freezer altri 30 minuti e, prima di servire mantecare nuovamente e servire.
  • Se vuoi realizzare un gelato dove c’è la presenza delle uova allora dovrai pastorizzarle o comprare direttamente quelle pastorizzate che trovi nei brick al supermercato.

Gelato fatto in casa con la gelatiera

gelato fatto in casa con la gelatiera

Per pastorizzare le uova cosa devi fare:

  • Se parliamo di piccole dosi come per esempio di 1 o 2 uova allora metti in un pentolino le uova con lo zucchero e il latte.  Cuoci girando sempre con una frusta portando il composto ad una temperatura di 85°C.
  • Puoi anche utilizzare il metodo di pastorizzazione con sciroppo:
  • Fai uno sciroppo con acqua e zucchero portandolo a 121°C e unisci alle uova montando con una frusta fino al raffreddamento portandolo al massimo ad una temperatura di 35/40°C.

Per preparare la base del tuo gelato o base semifreddo con uova pastorizzate:

Base semifreddo con zucchero cotto:

  • 650 g di zucchero,
  • 180 g di acqua,
  • 500 g di tuorlo.

Prepara sciroppo con acqua e metà dello zucchero e porta a 121°C , metti lo sciroppo nella ciotola della planetaria e monta con i tuorli.

Base semifreddo con latte:

  • 500 g di zucchero,
  • 400 g di latte,
  • 320 g di tuorlo.

Metti tutti gli ingredienti in un pentolino e a fuoco basso gira tutto con una frusta portando il composto a 85°C, versare il contenuto nella ciotola della planetaria e montare tutto fino al raffreddamento.

Gelato fatto in casa con la gelatiera

Dosi per la gelatiera DeLonghi

Per preparare il gelato con la gelatiera casalinga come questa ti occorreranno piccole dosi per la miscela.

Troverai le ricette nel suo pratico ricettario dove, in alcuni casi, avrai tra gli ingredienti 1 uovo solo. In questo caso ti consiglio di preparare un composto miscelando in un pentolino l’uovo, lo zucchero e il latte e portare tutto a 85°C. Fai raffreddare e poi aggiungi gli altri ingredienti freddi e metti nel cestello.

Con le dosi che troverai nel ricettario otterrai circa 600 g di gelato fatto in casa.

Allora cosa aspetti? Acquista la tua gelatiera e salva questo articolo tra i preferiti per poterlo leggere ogni volta che dovrai preparare un buon gelato fatto in casa.

gelato fatto in casa con la gelatiera

 

2 commenti

    • Francesca

      Cia Rita, grazie per il tuo commento. si in questo articolo ho voluto dare un contributo per chi ha una gelatiera Delonghi ma, se hai a disposizione una gelatiera ad accumulo delle stesse dimensioni, potresti utilizzare anche le stesse dosi. inoltre nell’articolo ho lasciato dei consigli anche per pastorizzare le uova e altro ancora. Grazie e alla prossima

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trattamento dei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.